Interrogazione per una bambina di 3 anni allontanata dalla madre dopo la denuncia per abusi - ottobre 2020

20.01.2021

Interrogazione a risposta scritta 4-07193 Martedì 20 ottobre 2020, seduta n. 412


GIANNONE. - Al Ministro della giustizia. - Per sapere - premesso che:

l'articolo 19 della Convenzione sui diritti del fanciullo (New York 1989, ratificata in Italia con la legge 27 maggio 1991, n. 176) prevede che le autorità nazionali hanno l'obbligo di adottare «ogni misura legislativa, amministrativa, sociale ed educativa per tutelare il fanciullo contro ogni forma di violenza, di oltraggio o di brutalità fisiche o mentali, di abbandono o di negligenza, di maltrattamenti o di sfruttamento, compresa la violenza sessuale, per tutto il tempo in cui è affidato all'uno o all'altro, o a entrambi, i genitori, al suo tutore legale, oppure a ogni altra persona che abbia il suo affidamento»;

il decreto n. 2/2020 della corte d'appello di Roma, che ricalca i principi stabiliti dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 13274 del 16 maggio 2019, stabilisce che la bigenitorialità, desunta dalla legge sull'affido condiviso, n. 54 del 2006, non è un principio astratto e normativo, ma è un valore posto nell'interesse del minore, che deve essere adeguato al benessere del minore stesso;

la redazione DireDonne ha portato all'attenzione del pubblico la storia di C., una mamma di una bambina di tre anni alla quale il tribunale ordinario di Treviso ha improvvisamente deciso di cambiare il collocamento della figlia, disponendolo presso il padre, con il monitoraggio dei servizi sociali;

«Il capovolgimento della situazione - ha spiegato la donna alla Dire - è avvenuto con la richiesta di opposizione all'archiviazione chiesta dal mio legale all'interno del procedimento penale aperto dai Servizi sul padre per presunti abusi sessuali sulla bambina. Era da più di un anno che chiedevo in CTU che la situazione fosse valutata dai Servizi Sociali, insieme ad una visita neuropsichiatrica infantile, ma sono sempre rimasta inascoltata»;

«La CTU è iniziata a febbraio 2019 ma nulla di ciò che riferivo - ha ribadito C. alla Dire - sembrava preso sul serio (...). La bambina dopo un incontro in piscina con il padre ha riferito "papà mi ha fatto male qui" indicando le sue parti intime. (...) La bambina ha poi iniziato ad avere atteggiamenti sessualizzati e che mimavano atti sessuali in modo esplicito»;

«La CTU, nonostante quanto detto dalla bambina, l'ipersessualizzazione, la paura e i pianti inconsolabili prima di incontrare il padre - ha dichiarato C. - ha continuato ad ignorare le richieste. La CTU si è conclusa a settembre 2019 disponendo un collocamento presso di me, affidamento condiviso, con tre incontri con il padre alla settimana, senza pernotti. Iniziato questo regime di incontri la bambina - si legge ancora - ha iniziato a presentare encopresi ed enuresi quando tornava dal padre e continuava ad avere comportamenti riconducibili ad ipersessualizzazioni. Parlava di "segreti con il papà". La bambina è stata visitata il 13 maggio da una ginecologa specializzata che ha riscontrato una lesione nelle parti intime compatibile con l'ipotesi di abuso sessuale. Diagnosi confermata da un medico legale e psichiatra forense che ha potuto analizzare le fotografie. A fine giugno la bambina è tornata dopo un incontro con il padre con un'evidente lesione a livello vulvare, documentata anche da una visita eseguita in pronto soccorso pediatrico. (...) Alla ripresa dell'anno scolastico la piccola piangeva disperata dicendo che non voleva andare dal padre. (...) La CTU, dopo due incontri su zoom tra noi genitori e Ctp ed altri due in cui ha visto la sofferenza della bambina prima di andare o restare dal padre, ha consigliato il collocamento proprio presso il padre. Da qui l'ordinanza del Giudice» che ha cambiato il collocamento ai primi di ottobre -:

se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e se non intenda avviare iniziative ispettive presso la prima sezione civile del tribunale di Treviso.
(4-07193)

v. in  https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/07193&ramo=CAMERA&leg=18